Login Registrati

Il punto sulla terza tappa

Il punto sulla terza tappa
 

Serie A (di Diego Melisi)

Ottima giornata di sole a Verona, clima perfetto per giocare ad ultimate. Gli Spaccamadoni non deludono le aspettative e nonostante la formazione non fosse al completo, riescono a vincere tutte le partite e confermare il primo posto in classifica. A punteggio pieno anche il Cotarica che dimostra di essere molto in forma in vista delle finali. Per quanto riguarda la lotta per i playout duello a distanza tra Discobolo e Barbastreji. I padovani partono con un punto in più in classifica ma i Discobolo riescono a pareggiare, e a qualificarsi temporaneamente, subito alla prima partita contro i Canieporci di Imola. Da Verona arriva però la condanna dei bolognesi che non parteciperanno (immeritatamente) alle fasi finali della serie A, quando Padova all' ultima meta contro i Flying Bisch, riesce ad ottenere il punto del sorpasso.

Dai campi di Bologna ottima prestazione dei bolognesi 051 che si arrendono solo di fronte alla Fotta, disputando una buona gara conclusa con il punteggio di 17-13. Con la vittoria contro i diretti rivali, i  Canieporci (15-12), gli 051 si candidano per rientrare nelle quattro squadre che giocheranno le semifinali del torneo. Di seguito possiamo riportare i quarti di finale della serie A che si disputeranno il prossimo 7 giugno a Parma:

- Spaccamadoni (Fano) vs Barbastreji (Padova)
- Cotarica (Rimini) vs Mucche al Pascolo (Bergamo)
- CUSB La Fotta (Bologna) vs Canieporci (Imola)
- Flying Bisch (Firenze) vs 051 (Bologna)

Non dovrebbero esserci sorprese per Fano e Rimini, La Fotta incontra una squadra che è molto imprevedibile e potrebbe riservare delle insidie mentre è tutta aperta la sfida tra Flying Bisch e 051. La vincente andrà di diritto tra le prime quattro squadre d' Italia. Si preannuncia uno dei finali di campionato più imprevedibili degli ultimi anni e non vediamo l' ora che arrivi il “time is running” delle finali!


Serie B (di Federico Leali)

La terza tappa di campionato ha legittimato Jokers e Redbulls come capofila della seconda divisione a 21 punti, rispettivamente in prima e seconda posizione, nonostante nell’arco della giornata molteplici capovolgimenti hanno reso la vetta della classifica in continuo mutamento.
Lo scontro mattutino delle squadre al vertice della seconda tappa, CUS Brescia e la squadra di Budrio, ha visto uscire vincenti i primi con un risultato convincente (12-8); con i Jokers battuti e i Redbulls a -3 la strada dei Bresciani sembrava ormai in discesa, ma le sconfitte contro Cotafever (9-8) e Alligators (12-8), li hanno fermati a 19 punti e in terza posizione. Nel frattempo Jokers e Redbulls macinavano parecchie mete, chiudendo la regular season in vetta e con un parziale di 6 e 9 punti rispettivamente. I primi battendo Voladora (13-7) e Beefree (17-7) e i secondi battendo Milano (13-08), Pirati (17-01) ed Extradry (15-07).
Subito dietro, in quarta posizione a 17 punti, Milano riesce a limitare i danni pagando l’assenza di alcuni giocatori, battendo Extradry (12-11) e Pirates (17-01). Il trend positivo dei neo-promossi Voladora è stato confermato in questa tappa, vincendo con Alligators (12-9) e con Cotafever (12-8) e chiudendo in quinta posizione hanno condannato la squadra di Rimini ai playout, favorendo gli Alligators che come già detto hanno mostrato gran carattere nell’ultima partita contro i Bresciani guadagnando 3 punti. In zona retrocessione troviamo i Pirati, decimati, che chiudono a zero, i Befree in fase di restauro con una sola vittoria portata a casa a 4 punti, gli Extradry a 12 in forte calo rispetto all’anno passato che li aveva visti dominare la seconda divisione e a 13 punti gli sfortunati Cotafever che nonostante le loro vittorie di misura contro la seconda e la terza classificata si troveranno a giocare i playout.
I playoff metteranno il ranking conquistato in questi mesi in discussione, solo due posti disponibili per la promozione, due squadre di seria A (Frasba e DiscoBolo) e ben 6 squadre di serie B si scontreranno in una serie di scontri diretti: non si può sbagliare, chi perde resta in serie B!


Women (di Matteo Simonetti)

A Bologna le donne hanno dato spettacolo con un bel gioco. I nostri complimenti vanno fatti alle Mirine di Fano che chiudono la fase iniziale del campionati con tre vittorie a punteggio pieno su tre partite confermandosi la terza forza in campo. 
Delusione Per le Mucche di Bergamo che, per una giornata negativa in cui perdono tutte le partite, non riescono ad allungare il passo sulle Comix le quali, grazie ai 5 punti guadagnati, riscattano il difficile avvio di campionato e rendono decisivo lo scontro diretto che si terrà alla prossima giornata e che assesterà la classifica; ne vedremo delle belle, ne siamo sicuri. 
Bellissimo lo scontro diretto tra le prime due in classifica; Tequila Boom Boom e Shout si sono date battaglia sotto il sole di Bologna senza mai risparmiarsi. Una partita punto su punto portata a casa dalla squadra di Rimini allo universe point. Insomma i giochi ancora non sono fatti, la classifica è ancora da definire e quindi ci aspetta un ultima giornata di campionato tutta da vedere per la serie femminile.


Serie C (di Matteo Simonetti)

Anche le giovani promesse dell’Ultimate Italiano hanno dimostrato di aver voglia di giocare e fare bene. I Gremlins si confermano matematicamente i primi in classifica, portando a casa tre vittorie, forti anche di un roster eterogeneo fatto di vecchie conoscenze del frisbee riminese e giovani promettenti. Ottima prestazione anche degli Hardisk che, dopo un avvio non brillante, battono i giovani dei Redbulls prima e i Kiss my Disc poi ottenendo sei punti e il 4 posto provvisorio in classifica. 
Molto bene i 45 giri, si dimostrano una squadra in continua crescita e con un bel gioco, vincono tre partite che sono un bello slancio verso i playoff, guadagnano la terza posizione in classifica a pari punti con Verona che risulta seconda grazie alla vittoria allo scontro diretto. Non brillano questa volta i giovani Redbulls 2: incassano tre sconfitte e un solo punto in classifica, questo li piazza al 5 posto e in aria di playoff ma dovranno giocare al meglio l’ultima giornata e tenere bene d’occhio il risultato dei fratelli Bolognesi degli Hardisk. Delusione invece per i Barbagianni di Padova che chiudono il torneo ultimi in classifica nonostante aver dimostrato di essere cresciuti sia nel gioco che nel numero di giocatori. Il torneo per la serie C non è ancora finito, le tre partite che si disputeranno alle fasi finali possono ancora cambiare le posizioni della classifica, siamo sicuri che il gioco sarà tutto da guardare, i giovani vogliono il loro posto nella serie cadetta e combatteranno duramente per portarselo a casa. 

Fonte: ultimatefrisbee.it